fbpx

I brutti cinque animali dell’Africa meridionale

A questo punto, probabilmente hai familiarità con i “big 5”: rinoceronte, bufalo, elefante, leopardo e leone. Se sei mai stato in safari, la tua guida potrebbe averti spiegato i “piccoli 5”. Il piccolo 5, o piccolo 5, come qualcuno potrebbe descriverlo, include lo scarabeo rinoceronte, il bufalo tessitore, il toporagno elefante, la tartaruga leopardo e il formicaio.

Non finisce qui…

Incontra i brutti cinque animali dell’Africa meridionale

Sapevi che esiste un elenco di animali da safari classificati come i “brutti 5?” Queste specie possono essere brutte nell’aspetto, ma svolgono un ruolo significativo negli ecosistemi che si trovano nell’Africa meridionale. Il bush africano, semplicemente, non sarebbe lo stesso senza di loro.

1. La iena

La famiglia delle iene comprende quattro specie, la iena striata, la iena bruna, la iena maculata e il lupo mannaro. Tutte e quattro queste specie variano in dimensioni e svolgono un ruolo significativo nell’ecosistema africano. Spesso banchettano con gli avanzi di altri predatori e cacciano anche loro stessi.

Hyena Wildlife

Nell’Africa meridionale, le iene maculate vengono avvistate frequentemente. Sono cani di grossa taglia con una corporatura pesante e una lunghezza di 120-180 cm. Il loro peso varia da 60 a 80 kg. Le iene maculate hanno un mantello corto, da bianco sporco a giallo fulvo, grigio sporco con molte macchie e macchie irregolari marrone scuro che sbiadiscono con l’età. Le iene maculate hanno anche una criniera corta che si erge dritta sulla schiena.

Le loro orecchie sono rotonde e non appuntite come quelle delle iene marroni. Le iene maculate hanno anche zampe posteriori più lunghe e le loro spalle sono più alte delle loro rampe. Sono anche conosciute come “iene ridenti”, perché spesso sembrano ridacchiare e schiamazzare quando sono infastidite o quando attaccano altri animali.

La dimensione dell’uccisione o della scavenge di una iena dipende dalle dimensioni del suo clan, che può variare tra 12 e 24 iene. Alcuni clan hanno anche più membri. Qualsiasi cibo in più sarà nascosto negli abbeveratoi. Le iene non sprecano mai niente. Si nutriranno persino degli zoccoli delle loro prede.

Lo sapevate?

  • Per molti anni, la iena maculata è stata accusata di essere un puro spazzino. Tuttavia, gli studi hanno dimostrato che le iene mangiano tra il 66 e il 90% di ciò che uccidono e sono cacciatori altamente qualificati.
  • Quando si pensa a madri esemplari, le iene maculate di solito non sono al primo posto. Sorprendentemente, le iene maculate femmine sono madri incredibili. Spendono più energia su ciascuno dei loro cuccioli di qualsiasi carnivoro terrestre.
  • Le iene sono comunemente ritratte come noiose e sciocche, a causa delle loro risate o vocalizzazioni, ma sono incredibilmente intelligenti e rivaleggiano con la maggior parte degli animali selvatici in Africa.

L’Avvoltoio

Gli avvoltoi sono spazzini naturali. Ovunque ci sia la carcassa di un animale morto nelle pianure africane, li troverai lì. Molte guide professionali si riferiscono a loro come alla squadra di pulizia della natura. Si rimpinzano di prede fino a quando non hanno fatto il pieno, quindi si siedono in uno stato semisonno per digerire il cibo. Gli avvoltoi hanno forti becchi uncinati che possono strappare pelle, muscoli e ossa dalle carcasse.

Gli avvoltoi hanno la testa calva. I ricercatori ritengono che ciò sia dovuto alla difficoltà di mantenere una testa piumata, oltre a tenerla pulita da sangue o liquidi che potrebbero essere stati raccolti mentre si mangiavano le carcasse. La testa calva dell’avvoltoio aiuta anche con la termoregolazione.

Birdlife Wildlife

Gli avvoltoi hanno tutti ali lunghe e larghe che consentono loro di planare con grazia a grandi altezze. Possono rimanere in aria per ore senza sforzo. Possono anche avvistare altri avvoltoi che scendono in preda a miglia di distanza e scansionare le carogne con i loro occhi acuti.

Gli avvoltoi nidificano su grandi piattaforme fatte di bastoncini, sugli alberi o sulle scogliere. Lo stesso nido può essere utilizzato per molti anni. Maschi e femmine si alterneranno seduti e alla ricerca di cibo mentre il loro partner mangia. La maggior parte degli avvoltoi incuba solo un uovo alla volta. Gli avvoltoi non hanno gambe o piedi forti, il che significa che non sono in grado di riportare il cibo ai loro piccoli. Di solito mangiano a sazietà e lo rigurgitano per i loro piccoli.

Lo sapevate?

  • Gli avvoltoi spesso attaccano animali malati o morenti per il cibo.
  • Gli egiziani ritengono che gli avvoltoi siano un simbolo di morte perché si trovano comunemente a nutrirsi della carcassa di un animale morto. Storicamente, gli egizi usavano gli avvoltoi nelle loro cerimonie di sepoltura.
  • L’acido dello stomaco di un avvoltoio è più potente e corrosivo di quello di altri uccelli o animali. Questi spazzini possono mangiare carcasse in decomposizione infettate da batteri pericolosi, poiché l’acido uccide i batteri e non minaccia la loro salute.
  • Per rinfrescarsi nelle giornate calde, gli avvoltoi urinano sulle gambe e sui piedi. Questo è chiamato uroidrosi. Il processo aiuta anche a uccidere parassiti e batteri che hanno raccolto mangiando animali morti o camminando sulle carcasse.

3. Il facocero

Il facocero comune fa parte della famiglia dei suidi, o suini, ed è imparentato con maiali e cinghiali. Un tempo si pensava che il facocero fosse una sottospecie di P. aethiopicus. Esistono quattro specie di facoceri, vale a dire il facocero di Nola, il facocero eritreo, il facocero centroafricano e il facocero meridionale. Il facocero meridionale si trova nell’Africa meridionale, in particolare in Zimbabwe e Botswana. Se hai intenzione di fare un safari in Botswana , chiedi alla tua guida di mostrarti dove potresti vedere il facocero del sud.

Warthog Wildlife Hwange

I facoceri hanno una grande testa con una criniera che va dal centro alla schiena. Il facocero comune è solitamente di colore nero e marrone e ha pochi peli. Le code di questi animali sono lunghe e munite di ciuffi di pelo. I facoceri sembrano maiali. Sono animali grassocci, con gli zoccoli e il muso. Grandi narici si trovano alle estremità del muso.

I facoceri di solito vivono in famiglie, dove cercano cibo o bevande dalle pozze d’acqua. Dormono nelle tane di notte. Il facocero dell’Africa subsahariana ha una grande distribuzione. Preferiscono i boschi aperti e le savane.

Lo sapevate?

  • I facoceri adorano sguazzare! Per rinfrescarsi, i facoceri si immergeranno nell’acqua. Amano dimenarsi nel fango, poiché li raffredda e fornisce protezione dagli insetti pungenti.
  • Se la loro lettiera è sparita, le scrofe facocero possono allevare i maialini. Questa pratica è chiamata allosucking ed è il motivo principale per cui i facoceri possono essere classificati come allevatori cooperativi.
  • I facoceri spesso si inginocchiano quando pascolano sulle erbe più basse. Per proteggere le ginocchia mentre si inginocchiano, i facoceri hanno un’imbottitura.

4. Lo gnu

Gli gnu sono per lo più pascolatori. Occasionalmente amano gli arbusti e le erbe aromatiche. Vivono in branchi che vanno da dieci a migliaia. La loro lunga criniera nera è completata da un corno spesso e arricciato e da una barba che pende dal collo e dalla gola.

Wildebeest Wildlife

Il loro habitat preferito sono le praterie aperte. Usano la migrazione stagionale come strategia di sopravvivenza ottimale per accedere e utilizzare vaste aree di risorse, riducendo al minimo il pascolo eccessivo sia nella stagione secca che in quella umida.

L’inizio della stagione degli amori, chiamato solco, è collegato alla luna piena. I maschi territoriali, tuttavia, sono costantemente preparati ad accoppiarsi. Durante la stagione degli amori, si formano gruppi riproduttivi di circa 150 gnu all’interno delle mandrie più grandi. In questi raggruppamenti, cinque o sei dei tori più dominanti creano e custodiscono i territori attraverso i quali le mucche vagano. I tori fanno uno spettacolo di indietreggiamento e galoppo intorno alla loro terra. I tori segnano anche i loro territori urinando, defecando e diffondendo le secrezioni in aree particolari. Le secrezioni provengono dalle ghiandole interdigitali e preorbitali, si diffondono quando i tori scalpitano per terra e procedono a strofinarlo con la testa.

Lo sapevate?

  • Gli gnu si riproducono rapidamente e danno alla luce circa 150 piccoli ogni primavera. Per impressionare le femmine, alcuni dei maschi dominanti eseguono elaborati rituali di accoppiamento.
  • Le gravidanze delle femmine di gnu durano circa 8,5 mesi. Danno alla luce in mezzo alla mandria.
  • Gli gnu sono alcuni degli animali più coraggiosi in Africa. Si muovono costantemente e non rimangono a lungo. Gli gnu amano muoversi di giorno e di notte. Mentre si divertono a fare un pisolino, alcuni stanno all’erta, per osservare i predatori.

5. La cicogna marabù

Le cicogne marabù sono uno degli uccelli più singolari dell’Africa e sono anche uno degli uccelli più grandi del mondo. Possono essere trovati sia in habitat aridi che umidi, specialmente vicino all’abitazione umana.

Marabou Stork Wildlife

Questi uccelli hanno una forma insolita, con una testa pelata e ciuffi, il che li rende degni di essere aggiunti ai brutti cinque. Misurano 1,5 metri di altezza e hanno un’apertura alare di 2,6 metri. Un fatto affascinante sulle cicogne marabù: hanno gambe e piedi cavi che consentono loro di volare.

I marabù possono mangiare qualsiasi cosa, comprese termiti, fenicotteri e piccoli uccelli e mammiferi, oltre a rifiuti umani ed elefanti morti. Condividono le carcasse con altri spazzini come avvoltoi o iene.

Lo sapevate?

  • Le cicogne marabù cercano cibo e molto è loro. Sono attratti dalle uccisioni di leoni e dai recinti domestici.
  • Anche le cicogne marabù sono attratte dai fuochi d’erba e si muoveranno davanti a un fuoco che avanza per afferrare gli animali in fuga.
  • Per catturare gli insetti disturbati dai loro movimenti, queste cicogne potrebbero essere associate a grandi branchi di mammiferi.

ENQUIRE NOW