fbpx

Parco Nazionale di Hwange

La terra dei giganti

Offrendo un’esperienza di una vita nelle pianure africane

Il Parco Nazionale di Hwange è il più grande dello Zimbabwe, copre un’impressionante 14.650 kmq, con l’ingresso principale situato a due ore di auto o 30 minuti di volo a sud delle Cascate Vittoria. Il parco prende il nome da un capo locale Nhanzwa e un tempo era il terreno di caccia reale del re guerriero Ndebele Mzilikazi, prima di essere classificato come Parco Nazionale protetto nel 1929.

Come ci si aspetterebbe da un parco di queste dimensioni, l’ampiezza delle specie selvatiche è sbalorditiva. Qui risiedono oltre 100 specie di mammiferi, mentre quasi 400 specie di uccelli decorano i cieli. Forse la cosa più eccitante è la popolazione di 40.000 elefanti tusker, la cui presenza è famosa in tutto il mondo ed è una gioia osservarla giorno dopo giorno.

La stagione secca (da luglio a ottobre) è il periodo migliore per visitare Hwange, poiché grandi concentrazioni di fauna selvatica, in particolare le meravigliose mandrie di elefanti, scendono nell’area per abbeverarsi alle pozze per sopravvivere in questo ambiente caldo e spietato. Tuttavia, mentre le piogge da dicembre a marzo vedranno la fauna selvatica disperdersi nel parco, rendendola così più difficile da avvistare, le piogge estive producono anche una vegetazione straordinaria. Ciò garantisce affascinanti opportunità di birdwatching poiché la popolazione locale si ritrova sostenuta dai migranti che scendono dall’emisfero settentrionale. Il Parco Nazionale di Hwange è davvero un paese delle meraviglie tutto l’anno.

INFORMARSI ORA

I NOSTRI CAMPE NEL PARCO NAZIONALE DI HWANGE

Animali selvatici

Brulicante di fauna selvatica, Hwange ospita la più grande popolazione al mondo di elefanti, insieme a bufali, zibellini, antilopi roane, giraffe, gnu, impala, gemsbok, iene, licaoni e oltre 400 specie di uccelli tra cui il rullo dalla coda a racchetta, l’ape carminio -mangiatore e bucero di terra meridionale per citarne alcuni.

wildlife wildlife wildlife wildlife wildlife wildlife wildlife wildlife wildlife

Informazioni stagionali

Scopri i periodi migliori per visitare il Parco Nazionale di Hwange.

.

  • Stagione verde
  • Mezza stagione
  • Alta stagione

Gennaio a Hwange è un affare molto verde. Mentre le piogge colpiscono le sabbie del deserto, la vegetazione prende vita trasformando il paesaggio nel sogno dei fotografi. Generalmente, la stagione delle piogge consiste in drammatici temporali pomeridiani con grandi nuvole fluttuanti. Le piogge possono continuare fino a notte fonda, rinfrescando le cose dalle consuete temperature calde durante il giorno. Gennaio è un ottimo periodo dell’anno per gli appassionati di birdwatching poiché i migranti sono in pieno piumaggio riproduttivo per attirare i compagni per la stagione. Ci sono molti piccoli impala e altri animali in giro che hanno un mese o due. I branchi familiari più numerosi di elefanti e di tori più giovani si sono trasferiti nei boschi più profondi di Mopane. I tori più anziani e alcune mandrie di famiglia rimangono e continueranno a frequentare la pozza d’acqua. Con meno concorrenza alle pozze d’acqua, ora che i branchi di elefanti più grandi si sono allontanati, dà agli animali più piccoli la possibilità di uscire ed essere visti. Animali come gatti selvatici africani, volpi dalle orecchie di pipistrello, steenbok altri animali più timidi sono visti più spesso in questo periodo dell’anno. Leone, leopardo e ghepardo risiedono e quindi rimangono nell’area, ma potrebbe essere ancora difficile da vedere mentre pattugliano i loro territori che possono estendersi oltre i confini della concessione. Di tanto in tanto si vedono cani selvatici mentre si spostano ogni giorno per grandi distanze in cerca di prede. Gennaio è un ottimo periodo per i fotografi con vegetazione verde e formazioni nuvolose spesso molto drammatiche e aria limpida. I safari a piedi potrebbero non essere sempre possibili poiché la vegetazione può essere troppo fitta, il che può essere pericoloso. Gli uccellini apprezzeranno anche questo periodo dell’anno con il numero extra di specie dovuto ai migranti nell’area. Con gli habitat misti di Hwange, il numero di uccelli è piuttosto alto. Le temperature diurne possono raggiungere i 30°C ma con le piogge possono scendere rendendo il clima abbastanza fresco e quindi è consigliabile una giacca leggera o un pile.

Organizza il tuo Safari

Le piogge continuano fino a febbraio mantenendo tutto verde e vivo. Le piogge cadono ancora principalmente nel pomeriggio sotto forma di temporali drammatici che possono rendere emozionante la visione pomeridiana e notturna. Con le piogge arriva più acqua superficiale nelle aree più profonde dei boschi di Mopane, questo tende ad allontanare i branchi di elefanti più grandi dalle pozze d’acqua nel vleis. Rimangono ancora mandrie familiari più piccole e tori più anziani e continueranno a frequentare le pozze d’acqua. Con le mandrie più grandi fuori mano, si aprono opportunità per vedere alcuni degli animali più piccoli e timidi come gatti selvatici africani, volpi dalle orecchie di pipistrello, steenbok e, se sei molto fortunato, oritteropi. I predatori sono territoriali e quindi rimangono nell’area pattugliando i loro confini. Il leone rimane i grandi felini più comunemente visti, ma il leopardo e il ghepardo sono ancora in circolazione. Tuttavia, con il cespuglio più spesso, è leggermente più difficile vederli. I cani selvatici percorrono enormi distanze ogni giorno e quindi c’è la possibilità di vederli a febbraio se si trovano nella zona. I birdwatcher sono nel loro elemento poiché i migranti sono ancora in giro a sfruttare al meglio il cibo in abbondanza nella zona. Febbraio è un ottimo momento per i fotografi poiché la boscaglia è lussureggiante e verde e i cieli sono spesso scuri con drammatiche nuvole temporalesche all’orizzonte. Le temperature diurne possono raggiungere i 30°C, ma con le piogge può anche fare abbastanza fresco, quindi si consiglia un pile leggero o una giacca.

Organizza il tuo Safari

Marzo vede sempre meno pioggia con l’avvicinarsi della stagione secca. Quando piove, di solito è sotto forma di un temporale pomeridiano che può essere piuttosto drammatico con uno spettacolo di fulmini impressionante! Le piogge raffreddano le temperature, quindi si consiglia un pile o una giacca leggera. I branchi di elefanti più grandi rimangono nei boschi più fitti di Mopane, dove c’è abbastanza acqua superficiale per garantire una minore competizione alle pozze d’acqua principali. Nella zona rimangono tori più anziani e mandrie familiari più piccole che ancora frequentano le pozze. Con le mandrie più grandi fuori mano, fanno la loro comparsa animali più piccoli e timidi, tra cui volpi dalle orecchie di pipistrello, steenbok, gatti selvatici africani e, se sei molto fortunato, oritteropi. Leone, leopardo e ghepardo sono territoriali e quindi rimangono nell’area a pattugliare i loro confini e quindi possono ancora essere visti. Leone, leopardo e ghepardo a volte sono difficili da vedere con il fitto cespuglio. I cani selvatici percorrono ogni giorno enormi distanze in cerca di prede e quindi sono visti di rado mentre attraversano il parco nazionale e le concessioni della zona. I fotografi apprezzeranno la lussureggiante vegetazione verde, i vleis aperti e i cieli drammatici.

Organizza il tuo Safari

Aprile è un mese di transizione poiché le piogge rallentano e ci spostiamo nella stagione secca. La vegetazione rimane rigogliosa e verde e ci sono ancora occasionali temporali pomeridiani per rinfrescare le cose. Le mandrie di elefanti più grandi rimangono nei boschi più fitti di Mopane, sebbene mandrie di famiglie più piccole e tori più anziani rimangano nell’area e frequentino ancora la pozza d’acqua. Con le mandrie più grandi fuori mano, si apre l’opportunità di vedere gli animali più piccoli e timidi come volpi dalle orecchie di pipistrello, steenbok, gatti selvatici africani e, se sei molto fortunato, oritteropi. I grandi predatori rimangono nell’area a pattugliare i loro territori, anche se il leopardo e il ghepardo sono più difficili da vedere in quanto sono più timidi dei leoni. Gli uccelli migratori iniziano a scomparire mentre tornano a nord. La temperatura inizia a scendere man mano che ci muoviamo verso la fine del mese che è l’inizio dell’inverno. Sul confine orientale del deserto del Kalahari, le temperature notturne possono scendere fino allo zero, quindi si consiglia di indossare abiti caldi, soprattutto per i safari mattutini e pomeridiani nei veicoli aperti.

Organizza il tuo Safari

Maggio è tradizionalmente l’inizio della stagione invernale secca e quindi la possibilità di pioggia è minima. Le temperature possono scendere sotto lo zero in rare occasioni e quindi è necessario essere preparati, soprattutto verso la fine del mese. Man mano che le acque superficiali nei boschi di Mopane iniziano a prosciugarsi, iniziamo a vedere sempre più elefanti che frequentano le pozze d’acqua nelle vleis e davanti a entrambi i campi. Verso la fine del mese la vegetazione inizia a prosciugarsi, il che può rendere più facile la visione degli animali. Il leone rimane il grande predatore più comunemente visto, sebbene i leopardi si trovino nell’area mentre pattugliano il confine del loro territorio. A volte vengono avvistati anche i ghepardi. I cani selvatici inizieranno a cercare una tana più vicino alla fine del mese. L’aria è ancora limpida e la vegetazione ancora abbastanza verde e quindi maggio è un ottimo momento per i fotografi. Gli uccellini ameranno sempre Hwange a causa dei vari habitat che attraggono una varietà di specie.

Organizza il tuo Safari

Giugno è tradizionalmente la stagione secca che può renderla una delle migliori per l’avvistamento della fauna selvatica poiché la boscaglia si dirada e l’acqua superficiale si asciuga. È anche l’inizio dell’inverno, il che significa che le temperature possono scendere soprattutto di notte. Si consigliano abiti molto caldi, soprattutto per i safari mattutini e serali in veicoli scoperti. Essendo un ambiente desertico, l’escursione termica può essere estrema poiché le sabbie del Kalahari non trattengono il calore del giorno. Quando fa molto freddo gli animali tendono a rimanere nei cespugli più fitti fino a quando le cose non iniziano a scaldarsi. Le mandrie di animali più grandi iniziano a farsi strada verso le acque permanenti delle pozze d’acqua lungo il vleis mentre le acque superficiali nei boschi più fitti di Mopane iniziano a prosciugarsi. Sempre più elefanti frequentano la pozza d’acqua. Il leone rimane il predatore più comunemente visto, sebbene risiedano ghepardi e leopardi, sono più timidi e quindi sono visti meno frequentemente. I cani selvatici continuano a cercare una tana e, a seconda della posizione che scelgono, ciò potrebbe significare frequenti avvistamenti di questi animali in via di estinzione. Il birdwatching a Hwange è ottimo durante tutto l’anno in quanto vi è un habitat misto che attrae specie diverse. A giugno preparati a notti fredde e mattine presto, ma giornate comode e soleggiate.

Organizza il tuo Safari

Man mano che ci addentriamo nella stagione secca, iniziamo a vedere sempre più branchi di elefanti mentre si fanno strada dalle zone più aride del Botswana e dello Zimbabwe. Hwange ha pozze d’acqua permanenti che vengono pompate che attirano e mantengono anche le mandrie nell’area durante la stagione secca. Le pozze d’acqua attirano sempre più elefanti mentre l’acqua superficiale si prosciuga in altre aree. Questo può creare interazioni spettacolari con gli elefanti e una visione ravvicinata dai campi nella zona. Non sono solo gli ellie che vengono alle pozze d’acqua nel campo quando le cose si prosciugano. Le pozze d’acqua attirano leoni, kudu, zebre, bufali e se sei molto fortunato licaoni e persino leopardi. I cani selvatici hanno definito, ma fanno ancora affidamento sul sito poiché devono tornare per nutrire i cuccioli poiché sono troppo piccoli per andarsene. A seconda della posizione della tana, ciò può significare avvistamenti più frequenti di questi animali in via di estinzione. Questo è un ottimo momento per un safari a Hwange poiché il numero di animali selvatici aumenta, l’aria è ancora abbastanza limpida e le giornate sono ancora abbastanza fresche. Le temperature notturne possono scendere sotto lo zero e quindi è necessario essere preparati a questo, soprattutto per i veicoli aperti durante i safari mattutini e serali. Il birdwatching è ancora molto buono poiché gli uccelli residenti rimangono durante tutto l’anno.

Organizza il tuo Safari

Agosto è probabilmente uno dei mesi più affollati del parco in quanto è l’alta stagione secca ed è ottimo per osservare la selvaggina. Le mandrie di elefanti continuano a crescere di dimensioni alle pozze d’acqua, rendendo possibile alcune osservazioni da vicino dai campi della zona. Man mano che l’acqua superficiale nella boscaglia si asciuga, vediamo sempre più animali frequentare la pozza d’acqua. Zebra, impala, kudu, bufalo e talvolta leoni, leopardi e cani selvatici possono essere visti bere dalle pozze d’acqua. La boscaglia si sta davvero diradando ora rendendo più facile avvistare gli animali e rendendo anche agosto uno dei mesi migliori per un safari a piedi. I cani selvatici tradizionalmente iniziano a lasciare la tana e si spostano a distanze maggiori in cerca di prede, il che può rendere meno frequenti gli avvistamenti. Il leone rimane il predatore più comunemente visto. Leopardi e ghepardi si vedono occasionalmente ma sono più timidi dei leoni, quindi tendono a nascondersi. Le temperature diurne sono generalmente calde, soprattutto verso la fine del mese, ma le temperature mattutine e notturne possono essere molto fredde e quindi preparati a questo. Hwange è una destinazione per tutto l’anno per gli appassionati di birdwatching poiché gli habitat misti garantiscono una varietà di specie per i twitcher da spuntare dalle liste.

Organizza il tuo Safari

Settembre è il picco della stagione secca. Il cespuglio si è completamente diradato e c’è poca o nessuna acqua superficiale per gli animali, il che li rende più dipendenti dalle pozze d’acqua che vengono pompate quotidianamente. Enormi branchi di elefanti possono essere visti praticamente in ogni pozza d’acqua del parco. Questo crea un’interazione molto eccitante con gli elefanti mentre mandria dopo mandria si spostano verso il basso per avere il loro turno. Bufali, zebre, impala, kudu e talvolta leoni e cani selvatici possono anche essere visti bere dalla pozza d’acqua, rendendo questo il luogo ideale per l’azione. Il leone rimane il predatore più comunemente visto, sebbene leopardi e ghepardi si trovino nella zona, sono più timidi e quindi tendono a nascondersi. Di tanto in tanto si vedono i cani selvatici mentre si muovono attraverso la concessione in cerca di prede adatte. Percorrono enormi distanze ogni giorno e quindi gli avvistamenti sono imprevedibili. Con la boscaglia così aperta, è un periodo ideale dell’anno per fare un safari a piedi che apre una visione completamente nuova dell’ambiente africano. Le temperature diurne possono raggiungere i 30°C, soprattutto verso la fine del mese, quindi preparati a questo. Le sere e le mattine possono essere più fresche poiché le sabbie del deserto non trattengono questo calore. Con l’avanzare del mese, l’aria diventa sempre più polverosa, il che crea tramonti spettacolari.

Organizza il tuo Safari

Ottobre è la fine della stagione secca, il che lo rende uno dei migliori per l’osservazione della fauna selvatica poiché non c’è acqua superficiale intorno, il che significa che gli animali fanno molto affidamento sulle pozze d’acqua pompate. Enormi branchi di elefanti sono visti in ogni pozza d’acqua, compresi quelli di fronte al campo nel parco. Sembra che ci sia un flusso costante di elefanti e altri animali dai boschi e dalle dune di sabbia intorno al campo, fino alla pozza d’acqua. Questo può essere un momento molto interessante per vedere l’interazione di diversi branchi di elefanti e diverse specie animali mentre combattono per il loro spazio nell’acqua. Leoni, bufali, zebre, impala, kudu e occasionalmente cani selvatici possono essere visti alle pozze durante tutto il mese. Il leone rimane il predatore più comunemente visto, sebbene leopardi e ghepardi si trovino nella zona, sono più timidi e quindi tendono a nascondersi. I cani selvatici si spostano per enormi distanze in cerca di prede e quindi gli avvistamenti sono difficili da prevedere. Ottobre è probabilmente il periodo migliore dell’anno per gli avvistamenti di animali selvatici, ma le temperature diurne possono raggiungere i 40°C e, con pochissimo vento per rinfrescare le cose, può essere piuttosto scomodo. Se riesci a sopportare il caldo, ottobre può offrire alcuni dei migliori avvistamenti di fauna selvatica intorno e con il cespuglio sottile, è anche un ottimo momento per un safari a piedi!

Organizza il tuo Safari

Novembre è un mese di transizione in quanto si passa dalla stagione secca e calda alla stagione delle piogge. Le piogge sono sporadiche e generalmente iniziano verso la metà del mese. I temporali pomeridiani rinfrescano le cose, liberano l’aria e trasformano il deserto in un’oasi verde. Quando iniziano le piogge, l’acqua superficiale che si raccoglie nelle vaschette intorno al parco significa che gli animali tendono a spostarsi più in profondità nel bosco di Mopane, dove c’è meno pressione da parte di altri animali. Mandrie di famiglie più piccole e elefanti toro più anziani rimangono e frequentano ancora le pozze d’acqua davanti ai campi. Questo è un ottimo momento per vedere molti elefanti che nascono intorno all’inizio delle piogge. È affascinante osservarli mentre cercano di tenere il passo con gli adulti, ma imparano anche a usare la loro proboscide per bere. Verso la fine del mese l’impala inizierà a far cadere i loro piccoli, il che può essere un momento emozionante per viaggiare poiché centinaia di bambini possono essere visti aggirarsi negli asili nido. Con la preda più facile intorno ai predatori, sfrutta appieno il che può creare alcune eccitanti interazioni predatore / preda. I cani selvatici sembrano avere maggior successo con il piccolo impala e quindi trarne il massimo. Tuttavia, gli avvistamenti sono ancora piuttosto rari poiché ogni giorno si spostano a grandi distanze. Il leone rimane il predatore più comunemente visto in quanto è il re di Hwange. Leopardo e ghepardo ci sono, ma sono più timidi e quindi tendono a nascondersi di più. Le temperature diurne possono raggiungere i 40°C, soprattutto all’inizio del mese, ma quando iniziano le piogge, le cose si raffreddano. Questo è un ottimo momento per gli appassionati di birdwatching poiché le specie migranti vengono viste più spesso.

Organizza il tuo Safari

Dicembre è il vero inizio della stagione delle piogge, questo di solito significa temporali pomeridiani che rinfrescano le cose, liberano l’aria dalla polvere e rendono verde la vegetazione. Le mandrie di elefanti più grandi si sono spostate più in profondità nei boschi di Mopane, sebbene alcune delle mandrie di famiglie più piccole e tori più anziani rimangano e frequentino ancora le pozze d’acqua. Man mano che il numero degli elefanti diminuisce, inizierai a vedere alcuni degli animali più piccoli e timidi come i gatti selvatici africani, le volpi dalle orecchie di pipistrello, lo steenbok e, se sei fortunato, gli oritteropi. Il leone e il leopardo sono territoriali e quindi rimangono nell’area per pattugliare i loro confini. Il leone rimane il predatore più comunemente visto, anche se occasionalmente si vedono ancora leopardi e ghepardi. I cani selvatici si muovono attraverso la concessione in cerca di prede e quindi sono difficili da prevedere. I piccoli impala che stanno ancora cercando di trovare i loro piedi sono ancora la loro specie prediletta preferita. I birdwatcher sono nel loro elemento quando i migranti arrivano in forze, in pieno piumaggio riproduttivo e pronti ad attirare un compagno per la stagione. Dicembre può essere caldo durante il giorno, anche se in caso di pioggia può rinfrescarsi notevolmente e quindi si consiglia un pile o una giacca leggera.

Organizza il tuo Safari
Zimbabwe Camp Map

ENQUIRE NOW